LA PAROLA PARLATA

 
LA PAROLA PARLATA

La più grande creatrice di malcomprensioni è la lingua dell’uomo. Non conta ciò che diciamo ma come e quando, misura perciò le tue parole con il metro della cortesia, del sentimento e della gratitudine. Il tatto e la delicatezza non toglieranno mai l’Ego dal suo piedistallo. L’interesse, in una conversazione, si basa sul far sentire importante il nostro interlocutore e rimpiazzando il dire con il chiedere.

Meno cose diciamo e meno dovremo pentirci. La natura sapeva ciò che faceva quando ci diede due orecchie ed una sola lingua. Una lingua incontrollata, anche una sola parola sbagliata, può distruggere la felicità di una intera vita. Per prevenire l’atteggiamento critico, sarcastico o ironico:

  • invita le critiche, dai i meritati riconoscimenti,
  • riconosci subito i tuoi errori e non esitare mai a dire: “Mi dispiace”.

Cerca sempre di trovare un accordo il più presto possibile, ogni momento di ritardo non farà che aggiungere legna al fuoco della discordia. Per concludere ecco una serie di regole per fattiva conversazione:

  • guarda in faccia il tuo interlocutore,
  • sii un buon ascoltatore,
  • non interrompere,
  • sii comprensivo,
  • modula il tono di voce,
  • evita sgradevoli riferimenti al passato,
  • dai consigli solo quando ti sono richiesti,
  • applaudi ciò che gradisci ed ignora ciò che non ti piace,
  • custodisci le tue parole e le tue parole custodiranno te.

— S. L. Katzoff —

da   http://www.viveremeglio.org/index.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...