squarci di bici nel Bosco (capodimonte)

http://www.slide.com/r/yMJ6j2aL2j_tJHX2RjeNwTrqyZO3doy_?previous_view=lt_embedded_url

Annunci

NAPOLI, venerdì 19 febbraio 2010 – Questa Critical Mass del Venerdì

NAPOLI, venerdì 19 febbraio 2010 – Questa Critical Mass del Venerdì è andata a gonfie vele perché non solo è stata una serata calda e con il cielo stellato, ma anche perché sono capitate tante cose belle, prima fra tutte il nostro intervento in piazza Dante presso lo stand dell’Enel per far capire quanto l’Italia sia indietro rispetto alle fonti di energia alternative e rinnovabili. Inoltre la scoperta di un supermercato nella zona del centro che effettua consegne a domicilio con un triciclo presso il quale ci siamo riforniti di cibarie, ci ha molto stupito! Il mettere in fila tutte le nostre biciclette poi è stato a dir poco fantastico, ci siamo resi conto quanto la massa unisce! Il gioco in piazza Amedeo con le automobili poi, è stato straordinario (purtroppo non filmato, perdonatemi!)! Insomma, una Critical con la C maiuscola! Ci vediamo sabato 6 marzo alle ore 11 in piazza del Gesù… Non mancate! Un abbraccio a tutti.
Musica: “Blablablabimbumbam” (Angelo Elle)

28° CORTEO di CARNEVALE promosso dal GRIDAS a Scampìa

Domenica 14 febbraio 2010
ciclopasseggiata del CarnevaleASILI AN-NEGATI/PERCORSI RITROVATI
Il corteo parte alle ore 10:30 dalla sede del GRIDAS in via Monte Rosa 90/b, Ina Casa, Scampìa, NA
Guida: Ettore Brizzi 3332443320
Appuntamento: ore 9,00 piazza Dante
Partenza: ore 9,30
Arrivo a Scampia ore 10,15
Rientro ore 14,00
Scampìa si appresta ad accogliere il 28° corteo di Carnevale, proposto dal GRIDAS alle scuole e alle associazioni e realtà attive nel quartiere e non solo. Volgono al termine i laboratori, iniziati un mese fa, per costruire, con materiali di risulta e riciclati, le maschere e i carri a tema che sfileranno in corteo domenica 14 febbraio 2010 per le strade di Scampia, riappropriandosi degli spazi pubblici.

Il tema di quest’anno è: “ASILI AN-NEGATI / PERCORSI RITROVATI”

Come ogni anno, si alterneranno e affronteranno in corteo maschere positive e negative, attacchi e proposte, in una allegorica battaglia che vedrà, al termine, bruciare in un falò i simboli negativi per un’auspicabile definitiva vittoria delle positività.

ll corteo dei carri parte alle ore 10:30 dalla sede del GRIDAS, via
Monte Rosa 90/b, prosegue per via Monte Rosa, piazza
Libertà, via Monte Rosa, via Monte S. Gabriele, via del
Gran Sasso, via Monte Rosa, rione ISES, via Fratelli Cervi,
via Bakù, via Ghisleri, viale della Resistenza, lotto P,
viale della Resistenza, via Cupo Perillo, falò dei simboli
negativi nello spiazzo davanti al campo Rom di via Cupa
Perillo e ritorno a via Monte Rosa 90/b.

Durata prevista circa tre ore. E’ tutto sul sito:

http://www.felicepignataro.org/home.php?mod=carnevale&sub=e_2010_ita

Al corteo di quest’anno partecipano: il GRIDAS, l’ass. “Scuola di Pace”, la Comunità di Base del Cassano, il circolo legambiente “La gru”, l’ass. “Chi rom e…chi no”, l’ass. rom “Asunen Romalen/sentiteci gente”, “La Casa dei Mattoni” di Monteleone di Fermo (AP), la ludoteca “Vulimme pazzia’” di Secondigliano, l’ass. Vo.Di.Sca., la cooperativa sociale “Il tappeto di Iqbal”, il Centro Territoriale Mammut, il V Circolo “Montale”, l’ass. 3 I, le ass. “Oltre” e “Borgomondo” da Bologna, il Branco Colline di Seeonee del Gruppo Scout Napoli 14, l’ass. AAQuaS – Biblioteca “Le Nuvole”, l’ass.Dream Team – Donne in rete, il Centro Hurtado, le biciclette dei Cicloverdi e della Critical Mass, la compagnia “Delirio creativo”, l’ass. “Laboriosi – Uno spazio aperto”, i Centri di Cultura Popolare del Parco Verde di Caivano e del C. Meridionale 99 di Afragola,….. e tanti altri ancora….

Vi aspettiamo tutti al corteo che partirà domenica 14 febbraio 2010, alle ore 10:30, dalla sede del

GRIDAS (via Monte Rosa 90/b, Ina Casa, Scampìa, Napoli).

http://www.felicepignataro.org/home.php

Francesca Mengoni, Maremma Tratto da: “Quaderni di Vita Bioregionale”

Non ho…. Quello che non ho
è quel che non mi manca..
Fabrizio De Andrè

Non ho un cellulare,
un orologio,
un televisore,
un telecomando,
un ferro da stiro,
non ho una pentola a pressione,
un’auto grande e sportelli e finestrini elettrici. non ho un fermacarte.
Non ho un dvd,
una macchina fotografica,
una telecamera,
un videogame,
un campanello elettrico,
un letto con la rete.
Non ho una laurea,
una coppa,
un nome famoso.
Non ho vinto premi “importanti”, ho vinto
un salame alla lotteria.
Non ho un conto corrente,
carte di credito,
soldi in banca,
bancomat,
azioni in borsa.
Non ho gioielli,
orecchini,
buchi nelle orecchie,
piercing,
capelli “fatti” dalla parrucchiera,
tacchi a spillo,
vestiti comperati, me li regalano
di seconda mano nuovi.
Non ho cosmetici,
rossetto,
smalto per unghie,
profumi,
deodoranti,
pelliccia,
barche,
case al mare o in montagna,
non ho gli sci.
Non ho peli sulla lingua, grilli per la testa, mani bucate
Non ho una valigia, ma una borsa ed uno zaino.
Non ho fumo,
non ho verruche,
non ho un sito Internet,
non ho una pistola.
Non ho un impianto a metano o a gasolio,
non ho un riscaldamento centralizzato,
non ho porte e finestre senza spifferi.
Non ho un lavoro fisso,
non ho un datore di lavoro fisso,
non ho sottoposti,
non ho un’impresa commerciale,
non ho una ditta.
Non ho le vacanze, ho viaggi.
Non ho più torto che ragione,
non ho consigli utili,
non ho gente a cena questa sera,
Non ho parole…non lo posso dire.
Non ho fame, sete, freddo.
Non ho mancanza di amicizie, allegria, amore, piacere e solidarietà.
E siccome ho ancora troppa roba, troppi impicci inutili,
mi sto impegnando su cosa non avrò domani.

Francesca Mengoni, Maremma
Tratto da: “Quaderni di Vita Bioregionale”