nasce Casa Palomba

Palomba è un podere

(giardino secondo la dizione locale)

sito in frazione Vecite a Maiori in costiera amalfitana.

E’ un fondo di 2,3 ettari situato nella parte terminale del   valico di Chiunzi a circa 1 km dal mare.

si trova sulla parte più alta dell’omonima collina(Palomba) e risale alla fine dell’800, probabilmente al 1893 

 

il fondo è quasi un’oasi naturale

qui si riunivano gli abitanti di Maiori per ricevere i piccioni viaggiatori che figli e mariti   mandavano dai pescherecci per dare notizie nelle settimane in cui stavano in mare.

 

per questo si chiama palomba

(colombo, piccione).

la collina è sulle carte  geografiche con questo nome.

PALOMBA

al fondo si accede solo a piedi  

 attraverso un percorso di sentieri e scalini in15 – 20 minuti, dipende dalle persone. 

 il fondo con la casa è situato tra i 150 e i 240 metri slm

 

L’ecosistema è magnifico,

con varietà ormai rare di flora e fauna

Il progetto è quello di creare una specie di   piccola riserva naturale.

quindi senza alcun intento di

sfruttamento del territorio o di speculazione

“Siamo  “Siamo un gruppo”
legati da una storica amicizia,
da un bel pò ci stiamo sperimentando
in coabitazione&coltivazioni
in costiera amalfitana
producendo cibo

SANO&GENUINO

 con una nuova visione(OLISTICA) di rispetto profondo della terra
e cercando di mettere in pratica uno stile di vita improntato all’autosufficienza, ecosostenibiltà, sobrietà.
Siamo contenti di avere la compagnia di persone che sono in sintonia con il nostro tentativo di vivere in modo semplice.
Pratichiamo ospitalità rurale

http://palomba.webs.com/

http://casapalomba.jimdo.com/

 

 

 

BIONIERI

Buon cammino a tutte/i i 610 Bionieri!!
“Le nostre capacità, le nostre opere, sono solo minuscoli riflessi del mondo naturale, il cui ordine è innato e libero. Nessuna esperienza è paragonabile a quella di abbandonare il sentiero e dirigersi verso una parte nuova del territorio. Non per la novità in se, ma per provare la sensazione del ritorno a casa, alla totalità del nostro ambiente. “Fuori dal sentiero” è un altro nome della Via, e nel vagabondare fuori dal sentiero sta la pratica del selvatico.

Laddove – paradossalmente – svolgiamo il nostro lavoro migliore. Ma i sentieri e le vie sono necessari e li manterremo sempre. Bisogna prima camminare sul sentiero, per poi svoltare e inoltrarsi nel selvatico”.

( La pratica del Selvatico di Gary Snyder, FioriGialli Edizioni)

Bionieri è un “Rural Network”: una radura collettiva dove incrociare e scambiare saperi e sapori, utopie, progetti e memorie.
Trova le sue radici nelle pratiche e nelle filosofie della Semplicità Volontaria, Decrescita, Ecologia Profonda, Bioregionalismo
I rapporti che intercorrono tra i membri sono quelli della reciproca conoscenza, dello scambio, del dono, del mutuo aiuto quindi di natura non monetaria.
Dopo l’iscrizione potete dare corpo alla vostra pagina personale inserendo testi, foto, filmati, musica, link ecc.
Potete partecipare ai vari forum e gruppi , ma anche dare vita a gruppi e argomenti del forum, scrivere sul blog, invitare persone in sintonia, copiare il widget e inserirlo nel proprio spazio web ecc
Buon cammino Renato

 

Annunciazione!

Stiamo provando ad impostare un sito dove i bionieri potranno condividere esperienze, pratiche, teorie e notizie su autosufficenza, autoproduzione, artigianatoartistico, autocostruzione ….

Il portale provvisoriamente si chiama

 T.A.Z. temporary autarchen zone

Visitatelo, iscrivetevi e collaborate (in caso di dubbi, difficoltà ecc. scrivete a avanbardo@gmail.com)

http://bionieri.ning.com/

l’odore del cambiamento

l’odore del cambiamento

Post aggiunto da Francesca  il 20 dicembre 2010

http://bionieri.ning.com/profiles/blogs/lodore-del-cambiamento

Non c’è nulla da fare.. una volta che hai sentito il profumo del cambiamento.. non ne puoi fare più a meno!! Da una vita incastrata nell’ingranaggio della società contemporanea ti ritrovi catapultato in una dimensione di cui prima nemmeno conoscevi l’esistenza.. Quando sei perfettamente in sincrono con il “grande meccanismo” tutto fila liscio (si fa per dire).. hai un lavoro che ti permette di avere una casa, una macchina, soldi da spendere in oggetti che non ti servono (ma non lo sai), e 20 giorni di sacrosanto riposo.. Ti senti soddisfatto perchè puoi fare tutte quelle cose che la società attorno a te reputa importanti . Sei leggittimo in quanto consumi al massimo delle tue possibilità.. E non ha importanza se sei stressato, a volte annoiato, complessato, triste, indurito.. sono momenti che passano.. ti fai un giro di shopping, ti fai qualche seduta dal terapeuta o ti prendi qualche medicina che aiuti a rilassarti.. e cosi’ la vita prosegue. Poi un giorno, magari per caso, qualcuno ti dice una parola che ti colpisce, leggi un articolo che ti fa scoprire qualche cosa, insomma.. ti arriva una brezza profumata, di cui non riconosci gli ingredienti.. se non sei pronto a coglierla apri le finestre di casa e cambi aria.. ma se lo sei.. ti incuriosisci e cominci a cercare.. cominci a scoprire cose che nemmeno immaginavi prima.. e qui capisci che c’è la possibilità di cambiare e che tutto ciò in cui hai creduto, in verità non è solo farina del tuo sacco, ma per molta parte hai creduto in cose che ti sono state insegnate dall’esterno e con un fine preciso: restare al tuo posto. Passi da un primo momento di interesse/curiosità e poi vuoi sempre approfondire di più e di più.. poi cominci a proiettare quello che impari di nuovo su te stesso cominci a fare progetti cerchi di realizzarli.. da qui non puoi più farne a meno. Tutto quello che hai intorno perde di significato (consumo, denaro, carriera, apparire, spendere, televisione..) non ti riconosci più e ti riscopri diverso, nuovo..forse all’inizio un po’ impaurito (dove sono finito? che mi succede? sono forse pazzo? farò bene? e se non funziona?) ma in fondo felice.. puoi cambiare. questo si che è un “buon cammino” auguri di cuore a tutti i bionieri

http://bionieri.ning.com/

Critical Mass…Liberi di pedalare!

venerdì 17 dicembre · 18.30 – 21.30
 

 

come ogni terzo venerdi del mese, ritorna la CRITICAL serale, questa CM sarà un pò speciale, perchè… abbiamo tutti voglia di pedalare nuovamente con Ana e Alfonso, liberi dopo 36 ore di carcere, perchè esperienze come queste anche se fanno male ci rafforzano, perchè pedare ci rende liberi, …perchè alla fantasia ed alla bellezza non possono porsi divieti, perchè la nostra città ha bisogno di noi, per dire grazie a tutti quelli che ci sono stati vicini in questi giorni, per ricordare i 7 fratelli ciclisti morti a Lamezia, PERCHE’ OGNUNO POTRA’ AGGIUNGERE IL SUO PERCHE’… ..

le solite info: ore 18.30 ritiro bici in ciclofficina ore 19.00 concentramento piazza Dante (stand della ciclofficina alle Botteghe del Sociale) ore 19.30 si parte

 Sito ufficiale: http://criticalmassnapoli.jimdo.com/

 Mailing list: cmnapoli@googlegroups.com Prestito bici: prenobici.cmnapoli@gmail.com Canale YouTube http://www.youtube.com/user/

criticalmassnapoli portate le luci da bici!!!! Importante!!! dal 16 al 19 dicembre la cicloffiina M.Troisi è alle Botteghe del Sociale in Piazza Dante con il suo stand come ogni anno.

                                                      Piazza Dante
                                                     Napoli, Italy