Festa del Fuoco e della Parola sabato 6 e domenica 7 dicembre 2014

10431464_10152947673778738_7062866561322579900_n«Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, di gente che sa fare il pane, di gente che ama gli alberi e riconosce il vento…

Festa del Fuoco e della Parola
sabato 6 e domenica 7 dicembre 2014

Quartier generale nella la Grotta del Diavolo, Monte Falerzio (Catena dei Lattari)

… Bisognerebbe stare all’aria aperta almeno due ore al giorno. Ascoltare gli anziani, lasciare che parlino della loro vita. Costruirsi delle piccole preghiere personali e usarle. Esprimere almeno una volta al giorno ammirazione per qualcuno. Dare attenzione a chi cade e aiutarlo a alzarsi, chiunque sia. Leggere poesie ad alta voce. Far cantare chi ama cantare

In questo modo non saremo tanto soli come adesso, impareremo di nuovo a sentire la terra su cui poggiamo i piedi e a provare una sincera simpatia per tutte le creature del creato».

(Franco Arminio)

qui tutte le info:
https://albainformazione.wordpress.com/2014/10/13/primo-congresso-nazionale-anros-italia-67-dicembre-20

Annunci

“la flora della costiera amalfitana”

 

domenica 13 maggio passeggiata a Maiori – Casa Palomba- “la flora della costiera amalfitana”
Casa Palomba Via Vecchia Chiunzi 173 B Maiori
passeggiata lungo gli antichi canali della “fonte del lupo” alla ricerca di” piante amiche” ottime da mangiare e buone per curare
al termine PRANZO con pietanze a base di erbe spontanee all’ombra dei limoni di CASA PALOMBA
costo€ 25,00


… … “Indispensabile prenotazione e conferma telefonica entro giovedì 10 maggio”…
per adesione e… informazioni (anche stradali ) info
Rossana Di lauro tel 0817441595 089 853150 Cell:3313066206
e mail rossanadilauro@live.it

http://palomba.webs.com/                                                                                                                                   http://laviaverde.jimdo.com/

PRIMITIVAMENTE

 Primitivamente …

Me ne vogl’i’ a campa’ ‘mmiez’a na terra, ‘a parte ‘e Punticiello, Caivano: so’ stufo d”e città, Roma, Milano: quanno voglio fa’ ‘a vita, vaco ‘Acerra. ‘Mmiezo a na terra, sulo, addò se magna cu a crapa, ‘a vacca, o puorco, ‘o pulicino; na casa grezza ‘e tufo, nu lettino, e se risciata l’aria d”a campagna. All’alba ‘o gallo canta, io arapo ll’uocchie e appiso ‘e trave veco ‘o bene ‘e Dio. Mme mengo, jesco fore, sto sul’io e me diverto a sèntere ‘e rranocchie. M’accosto ô puzzo, addò ce sta ‘o mulino: na grossa rota e tutte sicchie attuorno. E ‘o ciucciariello avota, albanno juorno, e ‘o sicchio ‘e reto saglie sempe chino. Scarreca ll’acqua e torna a capa sotto, se jenche e saglie areto cu ll’at’acqua. E ‘o ciucciariello avota e nun se stracqua fino a c’ ‘o sole forte nun l’ha cuotto. Rallenta ‘o passo, va cchiù lenta ‘a rota, cu ‘a capa, ‘e rrecchie appese e ‘a lengua ‘a fora. Se scioscia ‘e mosche ‘a cuollo aizanno ‘a cora, pe’ dinto ‘a gareggiata chiena ‘e lota. Chesto voglio vede’, chesto e nient’ato. Aggio bisogno’ e fa’ na vita santa. N’aucelluzzo ‘nterra ca me canta: senza me ‘ntuletta’, sempe sciambrato. Voglio fa”a corte? ‘a faccio a’ gallenella, spugliato comme sto, comme me trovo. ‘A vaco appriesso, veco addò fa l’uovo, m”o zuco o ‘o faccio fritto ‘int”a tiella. Me voglio fa’ nu bagno? ‘int”a cesterna acqua gelata! e vevo ‘nfaccia ô sicchio. Cu ‘o vino ca se fa, spilo ‘o cavicchio e aggio voglia ‘e campa’ na vita eterna. ‘O parzunale me dà ‘o Ssignuria, ‘o cane ‘e presa ca m’allcca ‘a mano. Niente pultrone, segge né divano: sempe pe’ terra ch’è ‘a passione mia. Distratto, senza leggere giurnale, senza rilorge, calannarie: niente. Comme a ll’antiche, primitivamente. Senza sta civiltà. Vita animale. Cient’anne aggi”a campa’ ‘mmiez’a sta terra: quanno voglio fa’ ‘a vita, vaco ‘Acerra!

Raffaele Viviani

RAGNA*TELA riTORNA @ NAPOLI

 
 

 

RAGNATELA
sperimentazioni di nuove resistenzedomenica 9 ottobre dalle 10°° alle 22°° da Paola al “FIUME di PIETRA” _ VESUVIO

… tutto il giorno
arti e mestieri resistenti _ mercato senza mercanti_ musici e saltimbanchi
cucina popolare _ libri da scambiare _ video
sovranità alimentare
acqua di fonte

al crepuscolo
Zuppa di Pietre _ momento comico rituale

quando il contadino comincia a seminare e lo scrittore comincia a scrivere allora tutti i miracoli concorrono…

 (James Douglas Morrison)la sera
proiezione del documentario “PIG BUSINESS”

***Evento a RIFIUTI*ZERO _ non introdurre alcun tipo di rifiuto e monouso
**Porta “la mappatella” uno strofinaccio legato ai 4 pizzi con le tue stoviglie personali
*all’ ingresso contributo consigliato 1€

Dove: FIUME DI PIETRA – Via Osservatorio 22 _ Ercolano _ Napoli

INFO: https://ragnatela.noblogs.org/

ragnatela@autoproduzioni.net – 3289739045

prossime date:

30-31/10 e 1/11 CAPODANNO AGRICOLO&COMPLEANNO RAGNATELA

12-13/11 GENOVA “CRITICAL*WINE”

 

eventoFB 
 
 

RICOSTRUIAMO INSIEME PER L’OCCASIONE IL BENESSERE COLLETTIVO SU MISURA DEI NOSTRI SOGNI

questa è solo una bozza di programma, aiutateci a completarlo con le vostre proposte!!!

ogni giorno controlliamo la posta all’indirizzo: incontroalsud@gmail.com

IL CONTRIBUTO DI CIASCUNO DI NOI E’ ESTREMAMENTE IMPORTANTE, AFFINCHE’ QUESTO GENERE DI INCONTRI SEMPRE PIU’ DIVENGANO PRESENTIMENTO DI POSSIBILE IMMANENZA DEL MONDO COSI’ COME LO IMMAGINIAMO!

 

RICOSTRUIAMO INSIEME PER L’OCCASIONE IL BENESSERE COLLETTIVO SU MISURA DEI NOSTRI SOGNI.

 

SARANNO FELICEMENTE ACCOLTI TUTTI I VOSTRI INTERVENTI, CONSIGLI, SUGGERIMENTI, E PROPOSTE.

 

SARANNO DI GRANDISSIMO INTERESSE I TEMI CHE AVRETE INTENZIONE DI DISCUTERE IN ASSEMBLEA, I LABORATORI CHE VORRETE APPORTARE PER INTEGRARE FELICI MOMENTI CONVIVIALI, I DOCUMENTARI CHE VORRETE VIDEOPROIETTARE, E TUTTO CIO’ CHE SCATURISCE SPONTANEAMENTE DALLA VOSTRA INTENZIONE.

 

SARANNO DI GRANDISSIMO AIUTO TUTTI I VOLONTARI CHE VORRANNO SOSTENERE L’EVENTO NEI TERMINI DI:

 

*contributo organizzativo/logistico/gestionale (apportando le proprie competenze tecniche, il proprio materiale strumentale, microfoni, amplificazioni, gazebo, tepee, compostiere, compost toilettes, tappeti, coperte, tavolini, fornacelle, ecc…)


*realizzazione o facilitazione di un seminario tematico / di un laboratorio tematico / di un’attività ludica (animazione per bambini / proposte musicali, teatrali, poetiche, artistiche, escursionistiche, di benessere, per allietare i momenti conviviali della sera o del mattino)


*diffusione e promozione dell’evento, tramite passaparola, mailing lists, stampa di volantini, ecc…


*partecipazione attiva nei compiti dello staff: infopoint, accoglienza ospiti, guida, pulizie, ecc..

 

 

PROGRAMMA

(aggiornato il 2 Settembre 2011)

 

 ECCO IL PROGRAMMA!!! (in continuo sviluppo!)

 

Venerdì 9 settembre 2011

 

Arrivo in azienda, organizzazione e accoglienza

 

Ore 11.00: 

 Conferenza stampa organizzata dal Sindaco di Cancellara e presentazione delle tre giornate

 

Ore 13.30:

 Pranzo

 

Ore16.00:

Assemblea plenaria. Testimonianze, esperienze, buone pratiche nel SUD ed eventuali progetti. Sarà presente per l’occasione, tra gli altri, DAVIDE PATI responsabile nazionale del settore beni confiscati per Libera.

 

Durante l’assemblea ciascuno dei cartelloni bianchi fissati alle pareti, che verranno man mano riempiti di contenuti, simboleggeranno i diversi temi nei quali verrà suddiviso il macroargomento che riguarda lo sviluppo del Sud nell’ambito della Rete dell’Economia Solidale.

 

Ciò che apparirà nei cartelloni (il tema da approfondire, i seminaristi, i facilitatori, i partecipanti) fuoriuscirà dunque dalla discussione generale. Ciascuno dei partecipanti all’assemblea deciderà spontaneamente in quale gruppo di lavoro inserirsi per argomentare, approfondire e risolvere le questioni riguardanti il tema prescelto.

 

Il risultato dell’incontro di ciascun gruppo di lavoro verrà esposto infine durante l’assemblea conclusiva, al termine della quale si stabilirà un nuovo appuntamento, nuove programmazioni, e quindi come e quando continuare a portare avanti i progetti scaturiti dall’incontro dei partecipanti.

 

 

Ore 21:00:

Pausa cena (per l’occasione il BioAgriSalute propone la sua “pizza a fiume” per tutti, con il contributo di € 5 a persona _ è gradita la prenotazione perchè si possa soddisfare nel miglior modo possibile la richiesta)

 

Dopo cena

Laboratorio “energetico” / Videoproiezioni di documentari, filmati / Letture poetiche    

 

 

 

Sabato 10 settembre 2011

 

Ore 9.30 – 13.00:

 Si riprendono i lavori dell’assemblea e/o tavoli tematici

 

Ore 13.00 – 14.00:

 libero / laboratori

 

Ore 14.00:

Pranzo

 

Ore 16.00 – 19.00:

Continuano i lavori lasciati in sospeso al mattino per i differenti gruppi

 

Ore 21.00:

Cena

 

Dopo cena:

Intrattenimento musicale / Laboratorio “energetico” / Videoproiezioni di documentari, filmati / Letture poetiche / Partecipazione all’evento Salsiccia Festival

 

 

Domenica 11 settembre 2011

 

Ore 9.30 – 14.00:

Assemblea conclusiva

 

Ore 14.00:

Pranzo

 

Ore 16.00 – 19.00:

Ancora laboratori per chi avrà piacere di condividere ancora buoni momenti insieme

 

 

SEGNALIAMO INOLTRE CHE SABATO 10 E DOMENICA 11 SETTEMBRE, NEL BORGO DI CANCELLARA AVVERRA’ LA SECONDA EDIZIONE DI “SALSICCIA FESTIVAL”.

 

QUI DI SEGUITO IL LINK ALLA MANIFESTAZIONE:

 

http://www.salsicciafestival.it/

Incontro del C.I.R. (Corrispondenze Informazioni Rurali)

 

 

Incontro del C.I.R. settembre 2011

Posted by selvatici on 02/09/2011

 

Cerchio durante un RainbowL’incontro del C.I.R. (Corrispondenze Informazioni Rurali) si svolgerà dal 20 al 26 Settembre 2011
Ci ospiteranno i ragazzi di CERRO BALESTRO (Massa Marittima) un ecovillaggio nascente in Toscana…
sono per ora una famigliola pronti ad aprirsi a nuovi compagni di viaggio… hanno organizzato tutto con amore…ci saranno anche attività creative..gioco lavoro arte!!!…
VENITE NUMEROSI E VOLENTEROSI!!!!!!
Qui di seguito le loro proposte scansionate in PRE C.I.R…e C.I.R.
COSINE DA PREPARARE PRE C.I.R. , INIZI DAI PRIMI DI SETTEMBRE.
  • DECESPUGLIARE per creare spazi per le tende
  • CREARE FUOCHI CUCINA
  • SPOSTARE MATERIALI PER LIBERARE I POSTI IN PIANO
  • DOCCE…per ora sul terreno abbiamo 1 compost toilet e 2 docce fatte con le taniche.
l’acqua che usiamo per ora è dell’aquedotto quindi faremo un cappello per l’acqua,
ecc…

PORTARE ATTREZZI DA LAVORO, GUANTI..

IMPORTANTE CONTATTARE PRIMA DI VENIRE PER EMAIL (0fireworks0@gmail.com)
OPPURE PER TEL 3391870011\3405664248
I LAVORI CHE CI PIACEREBBE FARE A CASA DURANTE IL C.I.R. SONO:
  • una compost toilet,
  • una cucina comune all’aperto,
  • impostare il nuovo orto e gli alberi da piantare
  • chiudere la cucina della casa con balle di paglia intonacate con argilla
  • E a seconda delle competenze che arriveranno al C.I.R. si deciderà per un lavoro o per un altro
WORKSHOP CREATIVI:
-ho chiesto a Sibi di fare  in una delle 6 giornate corso di danza creativa un pomeriggio per 1h e mezza 
-Valeria una mia amica vorrebbe fare o tutte le mattine o le 3 mattine degli ultimi 3 giorni yoga per 1h e mezza,poi chi vuole proporre corsi …sto contattando 2 miei amici che fanno acroyoga (un mix di massaggio in posture di yoga
acrobatiche),e una signora che vive qui vicino che vuole venirci a
trovare 1 giorno al C.I.R. che è reiky master….
sarebbe bello fare un cappello per il cir uno per la casa uno per i corsi.

RACCOMANDAZIONI...
_CI PIACEREBBE CHE NON CI FOSSE ALCOOL!!
_IMPORTANTE NON PORTARE CANI!!

_PORTARE POSATE E PIATTI  E BICCHIERI (non ne abbiamo proprio)

_SE QUALCUNO CE LI HA 2 PENTOLONI BIG FAMILY…noi ne abbiamo solo 1 (vediamo gli elfi..)
_TELO GRANDE IMPERMEABILE O ANCHE TELI..PERCHè SE PIOVE NON C’è POSTO AL COPERTO…vediamo gli elfi..con il mitico tendone…

PARCHEGGIO:

IL POSTO PER IL PARCHEGGIO E’ STATO TROVATO MA NON PUò CONTENERE COMUNQUE MOLTE AUTO, QUINDI VALE SEMPRE IL DISCORSO DI VENIRE IL PIU’ POSSIBILE CON I MEZZI PUBBLICI O DI
RIEMPIRE LE MACCHINE, POI A CHI VIENE CON IL CAMPER CONSIGLIAMO DI
PORTARE COMUNQUE UNA TENDA PERCHè IL PARCHEGGIO è A 1,5KM DA CASA E
CON POCHISSIMO SPAZIO IN PIANO.
CIBO:
-CIBO FRESCO SI VA DA UNA CONTADINA QUI VICINO CHE VENDE VERDURE
FRUTTA E UOVA BUONISSIME E A POCO SE SI VOGLIONO FORMAGGI DI PECORA O
DI CAPRA ABBIAMO VICINI CHE FANNO FORMAGGI SANISSIMI E BUONISSIMI PER
LATTE DI CAPRA C’è IL VICINO (POSSIAMO ANDARCI ANCHE A PIEDI )CHE CE
L’HA PER FARE YOGURT,MANCA SOLO IL SECCO(SE CI FATE SAPERE QUANDO FATE
L’ORDINE CI AGGIUNGIAMO PER COMPRARE ANCHE PROVVISTE PER CASA-C’è UNA
DITTA OTTIMA A POCA PREZZO SI CHIAMA IL FRANTOIO E STA FROSINONE….) 

STRADA…
per arrivare da noi:
dall’aurelia si esce a Follonica est,si segue per Massa marittima;superata massa marittima(senza salire in città) c’è una grande rotonda,si va a dx per Prata,si supera il bivio per  Prata(senza entrare nel paese)dopo circa 2 km c’è un bivio che segna Tatti 8 km si segue per Tatti al km 5,5(dopo due o tre km) della strada provinciale cerro balestro a dx c’è un bivio sterrato per “Villa Tatti” si scende giu nella strada sterrata frontale,finita la dicesa c’è un bivio,si va a sinistra per il Saragio\Villa Tatti,si supera Villa Tatti dopo circa 200 m c’è un bivio che indica “Ragnaia” in giallo li si scende A PIEDI per 600 m e si arriva solo da noi.
questa è la strada ora in questi giorni contatto la vicina per usare il suo terreno come parcheggio perchè da noi non possono arrivare le macchine e la strada ha poco parchreggio,comunque troveremo un vicino con animo nobile per farci parcheggiare….(Il parcheggio verrà indicato con cartelli)quello che  raccomandiamo è di venire con meno auto possibili,perchè c’è veramente poco parcheggio,c’è la corriera  che arriva alle 5 del pomeriggio al bivio di strada sterrata (al km 5,5 dopo tatti bivio Villa Tatti) tutti i giorni tranne la domenica(parte  da Ribolla) e a Ribolla si arriva con la corriera da Grosseto.è consigliato arrivare con i mezzi pubblici o con macchine caricate con 5 persone,per avere meno mezzi parcheggiati.

cicloviaggio in bi ci lento(II°giorno permanenza a Casa Palomba maiori

ultimi aggiornamenti: il gruppo è arrivato a montecorice dove li ha trovati ad attendere Salvatore per una bellissima sistemazione in natura(presso il Mandorlo) passando e facendo sosta all’osi del wwf a paestum GRANDI!!!!!

22 usi, alimentari e non, del limone

22 usi, alimentari e non, del limone (scorza compresa)

 

Del limone non si butta via niente: sia il succo che la scorza possono essere utilissimi nella nostra vita quotidiana, venendo incontro alle esigenze più disparate, non esclusivamente alimentari. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e detergenti, infatti, il limone è un ottimo alleato sia nelle pulizie di casa che nella cura della persona, oltre ad avere un gusto fresco e inconfondibile che lo rende anche un ingrediente ricorrente in ricette sia dolci che salate.

Ecco quindi 22 usi più o meno comuni del limone:

 

1. Sgrassare le superfici lavabili della cucina

Mentre cucinavate avete sporcato il piano da lavoro con olio e residui di cibo vari ed eventuali? Tagliate a metà un limone, spargete sulla sua superficie del sale e quindi strofinatela sui ripiani da sgrassare, insistendo in modo particolare sulle macchie. Lasciate agire per alcuni minuti e poi asciugate con un telo di cotone.

Fate attenzione a non utilizzare il limone su superfici in marmo o in altri materiali sensibili alle sostanze acide: potreste danneggiarle!

2. Lavare e sgrassare i piatti

Prima di procedere con il lavaggio dei piatti, potete strofinare sulla loro superficie mezzo limone, in modo da sgrassarli. Inoltre, potete utilizzare il limone come ingrediente per un detersivo per piatti fai-da-tenaturale al 100%.

Ecco una ricetta semplice e con pochi ingredienti: prendete 3 limoni e tagliateli in pezzi grossolani, eliminando i semi ma mantenendo la buccia; quindi frullateli con un bicchiere di acqua2 cucchiai di sale; versate il composto in una pentola, aggiungete altri 2 bicchieri di acqua un bicchiere di aceto e portate il tutto ad ebollizione, mescolando poi per dieci minuti. Lasciate raffreddare e riponete il vostro detersivo in un contenitore di vetro per usarlo all’occorrenza.

3. Pulire la caffettiera e la teiera

Un mix di acqua e limone è perfetto per la pulizia di teiere e caffettiere, di cui preserva l’igiene senza comprometterne l’efficienza e senza lasciare residui che potrebbero intaccare il sapore delle nostre bevande preferite.

4. Pulire e deodorare il microonde

Prendete un bicchiere di vetro, riempitelo in parti uguali di acqua e succo di limone e aggiungete un cucchiaino di aceto, quindi mettetelo nel microonde, facendolo andare alla temperature massima per 4 o 5 minuti. Rimuovete il bicchiere (avendo cura di non scottarvi le mani!!!) e asciugate l’interno del fornocon un telo di cotone: il vapore avrà sciolto le eventuali incrostazioni, rendendone più semplice la rimozione.

5. Combattere i cattivi odori in cucina

La buccia del limone è perfetta per eliminare i cattivi odori, soprattutto se avete bruciato qualcosa in cucina e l’aria si è impregnata di fumo. Prendete quindi la scorza tagliata di un limone e bruciatela attentamente in un contenitore in metallo (avendo cura di non appiccare un incendio e di non scottarvi).

6. Pulire e far brillare rame, ottone, alluminio e superfici metalliche

Il limone è perfetto per pulire le superfici metalliche e combattere ruggine e calcare: per questo, strofinate la metà di un limone sulla superficie da detergere e far brillare, per poi asciugarla con un telo di cotone.

7. Tenere lontani gli insetti

L’acidità del limone tiene lontani alcuni insetti. Per questo, una buona soluzione per evitare “intrusioni” è tenere delle fettine di scorza di limone vicino afinestre, porte o piccoli fori nelle pareti di casa. Inoltre, lavare periodicamente il pavimento con un mix di acqua, aceto e limone vi preserverà da fastidioseinvasioni di formiche.

8. Pulire i taglieri

Grazie alle sue proprietà antibatteriche, il limone è indicato per pulire e rinfrescare il tagliere dopo aver affettato le verdure: per questo, passatene una metà sulla superficie, insistendo sulle eventuali macchie, e lasciate agire per alcuni secondi. Quindi procedete con un normale lavaggio e asciugate con un telo.

9. Eliminare dalle mani l’odore di aglio, di cipolla e di pesce

Avete trascorso alcune ore a cucinare e non riuscite a togliere dalle mani gli odori? Niente paura! Strofinatele per bene con la metà di un limone, per poi sciacquarle e asciugarle con un telo.

10. Ammorbidire la pelle secca dei gomiti

La pelle dei vostri gomiti è  secca e tende a squamarsi? Provate questo rimedio: ricoprite la superficie di mezzo limone con del bicarbonato di sodio e poi tenetela su ciascun gomito per alcuni minuti, prima di sciacquare e asciugare.

11. Tonificare la pelle del viso

Dopo esservi struccate, immergete un batuffolo di cotone nel succo di limone e tamponate per bene il viso (facendo attenzione a non irritare gli occhi!). In alternativa, potete strofinare le scorze di limone direttamente sul viso, per poi risciacquare.

 

12. Realizzare uno scrub per la pelle

Il limone è tra gli ingredienti più comuni di diversi tipi di scrub per il corpo fai-da-te. Tra le ricette possibili, eccone una: tagliate la scorza di limone in strisce sottilissime e mescolatele con mezza tazza di zucchero di canna, emulsionando poi con dell’olio di oliva. Ne risulterà una pasta con cui massaggerete delicatamente la vostra pelle bagnata, per poi risciacquare accuratamente.

13. Eliminare i brufoli

Vi siete svegliati e avete scoperto che un brufolo fa in esteticamente capolino sul vostro viso? Versate alcune gocce di succo di limone su un batuffolo di cotone e poi applicatelo sul brufolo per alcuni minuti: l’acidità del limone dovrebbe asciugarlo, aiutandovi a liberarvene più rapidamente.

14. Sbiancare i denti

Il limone aiuta a combattere le macchie gialle provocate da fumocaffè, anche se, per al sua acidità, non va usato troppo frequentemente. Una volta al mese, versate del succo di limone in un bicchierino, preferibilmente aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato, quindi imbevete lo spazzolino e strofinatelo sui denti per alcuni minuti. Il vostro sorriso risplenderà.

15. Schiarire e lucidare i capelli

Il limone dona lucentezza ai capelli, ne esalta i riflessi e, grazie alle sue proprietà astringenti, contribuisce a riequilibrare la produzione di sebo. Per questo, è consigliato per i capelli grassi e non per quelli secchi. Dopo aver lavato normalmente i capelli, versate sulla testa il succo di due limoni, massaggiate delicatamente il cuoio capelluto e quindi risciacquate.

16. Realizzare dei canditi al limone

Come accade per le arance, è possibile candire la scorza di limone per poi utilizzarla come decorazione o come ingrediente di diverse ricette dolci. La procedura non è semplicissima (le scorze vanno bollite più volte in acqua semplice prima di essere bollite a più riprese e in giorni consecutivi in acqua e zucchero), ma se amate il gusto del limone e vi piace mettervi alla prova in cucina, può rivelarsi un ottimo passatempo!

17. Aromatizzare e decorare i cocktail

Tagliate il vostro limone in fettine molto sottili e utilizzatele per rendere ancora più piacevoli le vostre bevande, dai cocktail fino all’acqua liscia o gassata.

18. Far lievitare meglio il Pan di Spagna

Se state preparando una torta, sappiate che aggiungere qualche goccia di limone all’impasto del Pan di Spagna ne favorisce una lievitazione uniforme e ottimale.

19. Preparate una polvere di limone

Tagliate la scorza del limone in striscioline sottili, rimuovendo la parte bianca, e lasciatele essiccare per circa 4 giorni. Quindi polverizzatele in un frullatore o in un macinino: la polvere ottenuta può essere utilizzata per aromatizzare lo zucchero o come componente di ricette gustose e originali.

20. Cuocere meglio il riso

Un trucco per cuocere il riso in modo ottimale, evitando che si attacchi alla pentola e “sbiancandolo”, consiste nell’aggiungere all’acqua di bollitura alcune gocce di succo di limone.

21. Fare addensare le marmellate

Qualche cucchiaino di succo di limone aggiunto durante la preparazione contribuisce a far addensare le marmellate, preservando, nello stesso tempo, il colore naturale della frutta.

22. Preparare delle uova sode perfette

Quante volte il guscio delle uova si è rotto mentre le bollivate? Ebbene, strofinando il guscio con mezzo limone prima di procedere con la cottura non solo lo fa resistere meglio alla bollitura ma rende anche più semplice la sua successiva rimozione.

Avvertenza

Preferite sempre, quando possibile, limoni coltivati in casa o comunque biologici e, in ogni caso, lavateli bene prima di usarli (soprattutto se intendete utilizzarne la scorza), in modo da eliminare qualsiasi residuo di cera o di altre sostanze.

Lisa Vagnozzi

i limoni di maiori

i limoni di maiori

Il suo vero nome è “sfusato amalfitano”, varietà unica nel suo genere, Coltivata nei tipici “giardini” a terrazze dell’intera Costiera Amalfitana, lo si raccoglie da Febbraio ad Ottobre. Dal 1999 ha ottenuto l’ I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta)…

i limoni di Maiori

Il segreto del suo ineguagliabile sapore e delle magnifiche proprietà dello sfusato amalfitano risiedono certamente nella esclusiva varietà, ma ancor più nella felice conformazione del territorio amalfitano, protetto alle spalle dalle gelide correnti nordiche ma esposto alle brezze marine ed al sole forte, nelle antichissime tecniche di coltivazione, a terrazze, in terreni tufacei, fertilizzati unicamente con letame stallatico e trattati con anticrittogamico solfato di rame…

coltivazione

proprietà e utilizzo

Il limone d’Amalfi è ingrediente pressoché insostituibile nella gastronomia costiera, che ne utilizza il succo, la polpa, la buccia e persino le foglie…

Il succo è usato come aromatizzante per piatti di pesce e per i frutti di mare, oppure nella preparazione di rinfrescanti limonate e delicati sorbetti, questi ultimi nel Medioevo preparati utilizzando la neve raccolta in alta quota che, stipata in profonde caverne fino all’estate, compariva sulle tavole degli opulenti mercanti amalfitani, che in tal modo amavano stupire i loro ricchi ed esotici ospiti e compratori…

raccolta dei limoni

La polpa, tagliata a fette grosse, e condita con un pizzico di sale, aceto, olio e mentuccia, si trasforma in una succulenta “insalata di limone”, apprezzato dessert, oppure come antipasto…

Le foglievengono utilizzate per la preparazione delle deliziosissime “frittelle di cecenielli” (avannotti di merluzzo o di alici), oppure per aromatizzare il “coniglio alla conchese” o provolette cotte alla piastra in foglie di limone appunto…

profiteroles al limone


Ma l’elemento principe dello sfusato amalfitano sta nella buccia
spessa e rugosa, ricca di oli esenziali e di alcool, utilizzata attivamente in cucina, è soprattutto in pasticceria che trova la massima espressione. La torta al limone, fatta di soffice pandispagna aromatizzato al limone e ricoperto di miele, le delizie al limone ripiene di crema di limone infine il babà inzuppato in sciroppo liquoroso al limone. Ma l’utilizzo principe, resta senza ombra di dubbio l’ormai celeberrimo limoncello…

delizia al limone

 

la ricetta del limoncello

per la sua preparazione occorrono: 1 litro di alcool finissimo, 1 litro d’acqua, 500 grammi di zucchero, la buccia di 6-7 grossi limoni amalfitani (possibilmente raccolti da poco)

Lavate con cura i limoni, sbucciateli, premunendovi di lasciare meno parte bianca possibile attaccata alla buccia. Ponete la buccia in infusione nell’alcool per una decina di giorni circa. Trascorso questo tempo, bollite l’acqua e scioglietevi dentro lo zucchero, quindi unite l’alcool (le bucce vanno buttate). Filtrate il liquido ed imbottigliatelo…

Ottimo digestivo, deve essere sempre servito ghiacciato, quindi tenetelo nel freezer.

il limoncello

Per approfondimenti: www.limonecostadamalfi.com

http://palomba.webs.com/losfusatoamalfitano.htm